area urbanaComunicati Stampa

Al via il “Maggio nei Musei di Cosenza”

Al via il “Maggio nei Musei di Cosenza”, la kermesse culturale di tutte le istituzioni museali cittadine che hanno dato vita ad un unico calendario di eventi al fine di garantire un’offerta varia e rivolta a tutte le tipologie di pubblico, dai più piccoli agli adulti.

“L’iniziativa – afferma il sindaco Franz Caruso – riveste una straordinaria valenza perché vede coinvolti tutti i Musei della città di Cosenza afferenti a Enti diversi (Museo dei Brettii e degli Enotri e BoCs Museum per il Comune di Cosenza, Galleria Nazionale per la Direzione Regionale Musei Calabria del MiC, Museo Consentia Itinera per la Fondazione Giuliani, Museo Diocesano per l’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano e Museo del Fumetto per la Società Cluster) in un’azione di valorizzazione di questi luoghi nevralgici della cultura, indipendentemente dalla proprietà e dalla dimensione, ottimizzando ed arricchendo l’offerta culturale di pregio che vi si produce. Si tratta di una iniziativa sperimentale, in attesa della realizzazione di una identità visiva unica dei Musei della città che sarà oggetto dell’accordo di valorizzazione che si sta preparando e su cui stanno lavorando i direttori delle singole istituzioni culturali insieme alla Consigliera comunale delegata alla Cultura Antonietta Cozza, che ringrazio per l’appassionato impegno a cui stanno dando vita”.


“La collaborazione tra i Musei è un’importante opportunità di qualificazione dell’offerta culturale cittadina – afferma dal canto suo il consigliere Antonietta Cozza – che arricchisce ulteriormente un panorama già di grande fermento in città grazie alle tante proposte che provengono dalle diverse Istituzioni e dalle Associazioni, con le quali il Comune di Cosenza ha un dialogo costante che intende consolidare sempre di più. Il Maggio dei Musei di Cosenza, in particolare, è ricco di proposte, tutte di altissima qualità e prestigio e, sono certa, saranno apprezzate dai cosentini, ma anche dai visitatori dell’intero territorio provinciale”.
Il primo appuntamento con il Maggio dei Musei di Cosenza è fissato per venerdì 13 maggio, al Museo dei Brettii e degli Enotri, con il terzo incontro de “Il Mese della Terra: un mondo in prestito”. Si tratta di un ciclo di seminari sull’ambiente e la sostenibilità inaugurato in occasione della Giornata Mondiale della Terra, che vede la partecipazione di esperti e docenti dell’Università della Calabria. Sabato 14 maggio, invece, terra banco la Notte dei Musei, in cui gli studenti del Liceo Musicale e del Liceo Artistico “Lucrezia della Valle” di Cosenza allieteranno i visitatori con le loro performance artistiche.
La Notte dei Musei, giunto alla sua dodicesima edizione, torna dopo due anni di interruzione a causa dell’emergenza sanitaria. Si svolge in contemporanea in tutta Europa e vedrà l’apertura straordinaria serale dei Musei, sabato 14 maggio appunto, al costo simbolico di 1 euro. Per l’occasione lo spostamento tra le varie strutture sarà garantito dalle navette dell’Amaco, ma sono previsti anche percorsi alternativi a piedi, alla scoperta delle “vineddre” del Centro storico, come quello che vedrà protagonista il gruppo Facebook “Kiri da Massa”, che accompagnerà i visitatori del Museo dei Brettii e degli Enotri fino alla Galleria Nazionale, dove saranno ospitate performance artistiche e audiovisive, oppure quello con la guida specializzata Claudia Coppola e Ada Roncone nei panni di Diana Lombard e Giovan Battista Picerno nei panni di Martin Mystere e la performance musicale di Federica Greco che dal Duomo che, passando per il Museo Diocesano, arriverà all’ex monastero di S. Chiara e al Museo del Fumetto, dove alle 21 saranno aperte mostre e attività in omaggio a Frida Kahlo.
Il18 maggio si terrà l’ International Museum Day 2022, il cui tema scelto quest’anno è “Il potere dei Musei”, con riferimento al potere che essi hanno di trasformare il mondo attorno a sé, in termini di sostenibilità, di digitalizzazione e accessibilità e di capacità di costruire una comunità attraverso l’educazione. Per questa occasione i Musei di Cosenza, in collaborazione con il Coordinamento regionale Calabria-Basilicata dell’ICOM, di cui alcuni dei direttori cosentini sono consiglieri, hanno lanciato una call rivolta a tutti i professionisti, istituzioni culturali, visitatori per sprigionare insieme il potere dei Musei. Come? Rispondendo alla domanda “Qual è per te il potere dei Musei?” a cui rispondere inviando all’indirizzo email [email protected] foto, frasi, disegni, audio, video, citazioni e tutto quanto possa raccontare questo loro potere.
Le iniziative proseguiranno anche nei giorni successivi con mostre, presentazioni di libri e laboratori, anche per diversamente abili il 18 maggio presso il Museo Diocesano, fino a un altro appuntamento importante per la nostra città, il Premio Sila ’49, che il 28 maggio vedrà coinvolta la Galleria Nazionale con la Lectio Magistralis di Luciana Castellina Premio alla carriera e la Cerimonia di premiazione della decima edizione e il 30 maggio il Museo dei Brettii e degli Enotri con l’inaugurazione della mostra dell’artista Natino Chirico, che ha firmato il manifesto del Premio Sila.A Palazzo Arnone, sede della Galleria Nazionale di Cosenza, saranno esposti fino al 2 giugno i capolavori xilografici dell’arte giapponese, con la Mostra Japan JAPAN. MAESTRI D’ORIENTE. Il Museo Consentia Itinera propone i laboratori di scrittura creativa di Michele D’Ignazio, seminari sulla diffusione della cultura scientifica curati dall’Università della Calabria, concerti di musica classica nel suggestivo giardino tenuti da Giusy Caruso e, in continuità con l’atto donativo che di per sé Villa Rendano rappresenta, l’installazione multimediale presso il Museo Diocesano e l’inaugurazione di un nuovo percorso digitale dedicato alla Cattedrale e alle celebrazioni per gli 800 anni dalla sua consacrazione, che avverrà il 27 Maggio.

X
X
X
X