calabriaIn EvidenzaMostre

“Da Frida Kahlo alle donne di Calabria”, al museo del fumetto la mostra in occasione della Notte dei Musei

Continua la rassegna “Comics City. Discovery trip of Cosenza”.

Un meraviglioso viaggio alla scoperta di un vero e proprio hub creativo: il Museo del Fumetto, struttura unica nel suo genere in Italia, che ha sede all’interno dell’antico e pregiato monastero di Santa Chiara, nel cuore della città vecchia di Cosenza. Un percorso composto da una serie di eventi e appuntamenti: mostre, incontri, performance teatrali, concerti, workshop per vivere lo spazio museale favorendo l’interazione fra le arti.

Al via il prossimo 14 maggio in occasione de “La notte dei Musei” una giornata con un ricco programma in cartellone.

Si parte alle ore 19.00 con Comics tour: visita guidata nel centro storico in compagnia dell’attrice Ada Roncone, che vestirà i panni di Diana Lombard, la giornalista newyorkese compagna di vita del celebre antropologo, dei fumetti, Martin Mystere.

Diana, in compagnia della guida turistica Claudia Coppola, accompagnerà i visitatori nel centro storico di Cosenza con tappe al Duomo, dove è prevista un’incursione sonora del soprano Federica Greco, al Museo Diocesano e al Museo del fumetto, svelando storie e misteri dei luoghi visitati.

Appuntamento poi alle 21.00 al Museo del fumetto per l’apertura della mostra dedicata a Frida Kahlo dal titolo Frida con opere di Grazia La Padula, Adele Ceraudo la Tram, Arianna Rea, Anna Cercignano.

Body painting a cura della Moema Academy e shooting fotografico di Ladri di Luce.

Da segnalare infine una sezione speciale della mostra su Frida dal titolo “da Frida Kahlo alle donne di Calabria” con dieci opere originali realizzate da Beppe Stasi

Un omaggio alle donne calabresi che hanno segnato un passaggio importante nell’emancipazione femminile: dalle signore della musica Mia Martini e Loredana Bertè a Lina Siciliano, da Caterina Tufarelli Palumbo passando per Rosalba Forciniti, Ines Nervi Capratelli, Lydia Toraldo Serra e Adele Cambria, la penna graffiante del giornalismo italiano e molte altre. 

Le attività sono a cura di Cluster Società Cooperativa con il contributo della Regione Calabria.

X
X
X
X