calabriaComunicati Stampa

Il 25 Giugno riapre il cinema Citrigno con l’anteprima del nuovo documentario di Francesco Gallo.

Giovedì 25 Giugno riapre al pubblico il cinema Citrigno. Per l’occasione verrà proiettato in anteprima il documentario “negri – sport in U.S.A.” del giovane regista cosentino Francesco Gallo.

📆 Giovedì 25 giugno
⏰ Ore 20:30
📍 Cinema Citrigno
🎟 Ingresso Gratuito
😷 Non dimenticare la mascherina

SCHEDA TECNICA DEL DOCUMENTARIO:
Titolo: Negri. Sport in the U.S.A.
Regìa: Francesco Gallo
Produzione: Rooster Produzioni
Genere: Documentario
Durata: 110 minuti

In occasione del 400° anniversario dell’arrivo negli Stati Uniti dei
primi schiavi dall’Africa, Francesco Gallo — storico e regista
cosentino — ha scritto e diretto un documentario che racconta un
secolo di storia afroamericana attraverso le vicende dei più grandi
atleti di colore. Da Marshall Taylor a Jesse Owens, da Jackie
Robinson a Muhammad Ali, fino a Colin Kaepernick.
Cento anni di sport che hanno contraddistinto la storia degli Stati
Uniti, un Paese dove ancora oggi sono annidate le radici di un
razzismo difficile da estirpare.

Negli ultimi anni il rapporto tra cinema e storiografia è divenuto
sempre più stretto, spingendosi quasi all’identificazione. Per quanto
riguarda il nostro secolo, l’audiovisivo ci consente di accedere a
fonti assai preziose perché spesso trattano di avvenimenti o
personaggi di cui non rimangono tracce scritte ma solo immagini
visive. E in questo caso diventano addirittura fonti primarie. Uno
storico, oggi, potrebbe passare quasi come un regista mancato, e
d’altra parte alcuni registi cinematografici hanno la possibilità di
trasformarsi in storici con la macchina da presa.
Il documentario Negri – Sport in the U.S.A. cerca di mostrare
allo spettatore la realtà, gli individui e i personaggi, i rapporti sociali
e il contesto storico che ruotavano attorno agli eventi narrati per
immagini. Dunque, non solo una descrizione della storia, ma anche
la sua interpretazione. E questa (dovuta) interpretazione da storico
passa anzitutto attraverso il modo in cui viene raccontata. Poiché la
storia è in primo luogo un racconto.

Ebbene, essendo lo sport uno strumento assai utile per comprendere una nazione — oppure, mutatis mutandis, la cultura, l’arte, la società e la storia di una nazione sono utili per comprenderne lo spirito sportivo –, l’autore ha cercato di dimostrare che non si può considerarlo estraneo alla storia né, come si è soliti credere qualora non vi si rifletta abbastanza, estraneo al pensiero.

Negri – Sport in the U.S.A. è un documentario frutto di una
concezione della storia il cui studio possa svariare in un campo di
ricerca assai più ampio, utilizzando non solo fonti scritte ma tutto ciò
che abbia a che fare con l’uomo e il suo ambiente. E dunque, anche
gli avvenimenti sportivi. Utilizzare immagini, parole, suoni, voci,
musiche e, anche, emozioni. Perché la scoperta, l’accessibilità e
l’utilizzo di una quantità sempre maggiore di fonti audiovisive, se gli
storici sapranno sfruttarle a pieno, può essere una svolta (anzi la
svolta) nello studio della storia.

Breve nota biografica dell’autore:

Francesco Gallo (Cosenza, 1985) è storico, sceneggiatore, regista e
produttore cinematografico. Ultimamente ha realizzato tre
documentari (Gigi – Il documentario, Il ’68 azzurro e A pugni chiusi.
Storia della boxe popolare a Cosenza) che hanno riscosso un buon
successo di pubblico e di critica in vari festival cinematografici (tra
cui, Premio ‘Miglior Documentario’ e ‘Premio Pindaro’ all’Overtime
Film Festival e al Matera Sport Film Festival). È anche consulente
storico per Rai Storia e autore di diversi saggi sulla storia dello
sport: Copa America. Un secolo di storia, campioni e fútbol in
America Latina; Jesse&Joe. Gli atleti che sconfissero Hitler; Il cinema
racconta la boxe. Gli eroi del ring sul grande schermo.

X
X