area urbanacalabriaComunicati StampaCosenzada non perderemusicaSpettacoli

Tornano gli spettacoli: Ranieri, Gassmann, Placido, Arteteca, Mazzotta e Voltarelli a Cosenza

Quando: dal 29 Luglio al 7 Agosto;
Dove: Piazza XV marzo
Info: http://www.inprimafila.net

Dopo la sosensione e la cancellazione di tutte le attività dal vivo e un lavoro impegnativo di reinvenzione di spettacoli compatibili con le esigenze di sicurezza con cui oggi è necessario confrontarsi per il Covid-19, la società L’AltroTeatro, riparte nel segno di una nuova speranza, di una rinnovata energia e di un profondo ripensamento dello spazio teatrale. Enzo Noce, Giuseppe Citrigno e Gianluigi Fabiano  (dai sei anni promotori della Rassegna L’Altro Teatro, sul palco del Teatro Rendano) animeranno, dunque, l’estate cosentina dagli spazi del “Rendano Arena” grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunela di Cosenza. Il cartellone #ripartiamodalteatro, in piazza XV marzo, prenderà il via mercoledì 29 luglio e si concluderà venerdì 7 agosto.

Mercoledì 29 luglio, ore 21, si alza il sipario su #ripartiamodalteatro sul palco dell’Arena Rendano, piazza XV marzo. 7 appuntamenti all’insegna del divertimento e del puro spettacolo. Prosa, commedie e tanta musica questi gli ingredienti del cartellone estivo ideato da “L’AltroTeatro”.

Mercoledì 29 luglio, ore, 21, il debutto del cartellone con  “Maniamuni” di Sergio Crocco. Un omaggio alla comicità cosentina, lo spettacolo di beneficenza ideato da Crocco e devoluto al progetto “La Terra di Piero”. I riti collettivi sono quelli che si riconoscono nelle vicende individuali del cittadino medio, che si chiama Pilerio, proprio a ricordare come il patronimico dedicato alla santa devota fosse un segno riconoscitivo di una cultura popolare che sta sparendo. Da “u nquacchiu”, il concepimento non programmato, fino “aru funerale”, recitano brevi monologhi tratti dai libri dell’autore oltre 50 attori, improvvisati e meno, tutti conosciuti in città e soprattutto che si conoscono fra loro. Non mancano incursioni satiriche sull’oggi, con la presa in giro di una sacca di potere che è mutato.

100×140

Venerdì 31 luglio, ore 21, la kermesse entra nel vivo con una serata dedicata al teatro canzone con Peppe Voltarelli e il suo “Planetario”.  Scritto e interpretato dal cantautore calabrese, lo spettacolo, attraverso la selezione di cantautori di tutto il mondo dall’Argentina al Canada dagli Stati Uniti alla Spagna e naturalmente l’Italia  racconta l’avventura di Voltarelli nella musica e nelle comunità comunità italiane all’estero; il ruolo sociale del canto e la sua importanza nel sapere collettivo di un paese.  Una sorta di divertente e ironica teoria personale della canzone, ricca di riferimenti storici con la leggerezza tipica dell’artista Voltarelli.

Appuntamento con la comicità, questa volta Lunedì 3 agosto, direttamente dalla trasmissione Made in Sud  gli amatissimi “Arteteca”, ore 21.  Enzo Luppariello e Monica Lima hanno coniato slogan come ‘Vita, cuore, battito’, entrati a far parte del linguaggio comune. Si alternano sul palco i personaggi più amati e gli sketch più divertenti della famosa coppia della comicità partenopea: i “coniugi Shatush”, i protagonisti del primo appuntamento al buio, le web-star Kevin e Samantha, i due malati di Facebook, i folkloristici neo-genitori. Ad accompagnare il duo comico sarà il gruppo musicale “REVOLUTION”, attuale band che accompagna i “Ricchi e Poveri” che animerà la serata con i grandi successi di musica leggera

Martedì 4 agosto, ore 21, torna la comicità dello storico spettacolo della Compagnia Libero Teatro  “Prove Aperte” di e con Max Mazzotta, affiancato dagli attori Paolo Mauro e Graziella Spadafora. “Prove aperte” racconta le vicende di tre teatranti calabresi Mimì, Cocò e Carminuzzu (folle regista dei nostri tempi) alle prese con l’allestimento di uno spettacolo da rappresentare in un importante teatro con pochi giorni a disposizione e con una compagnia ridotta al minimo indispensabile. Mimì e Cocò fanno fatica a capire le idee del folle regista, la sua poetica e il suo modo di concepire l’arte teatrale, anche perché egli vorrebbe realizzare uno spettacolo incentrato sulla ricerca di «Un teatro moderno che parla dei tempi moderni» e che esprima attraverso metafore il tema della vittima e del carnefice.

Mercoledì 5 agosto, ore 21  è la volta della musica di un giovane interprete Leo Gassmann.  A 19 anni viene selezionato per essere uno dei dodici concorrenti di X Factor 12 arrivando alla semifinale e dimostrando un talento singolare nella scrittura e nella voce. Durante il suo percorso all’interno nel programma, Leo ha avuto la possibilità di riscrivere in italiano un brano inedito di Lewis Capaldi, intitolato “Piume”, avendo un grande riscontro di pubblico. Dopo aver pubblicato altri due brani intitolati “Cosa sarà di noi?” e “Dimmi dove sei”, Leo registra “Vai bene così“, canzone che lo porta alla finale di Sanremo Giovani 2019 confermando sia le sue doti di cantautore pop legato ad una sensibilità tutta italiana con venature e sonorità tipicamente anglo-americane, che una grande maturità e intensità di interpretazione nonostante la sua ancora giovanissima età. Il brano fa parte di “STRIKE, l’album di debutto di Leo Gassmann che è stato pubblicato il 7 febbraio 2020. Un album che segna l’inizio del suo viaggio per la scala pentagrammata della sua carriera musicale.

Giovedì 6 agosto, ore 21, protagonista un mattatore del teatro italiano Michele Placido. “Amor Y Tango” è un viaggio attraverso la parola e la musica con leit-motiv l’Amore e le musiche ispirate ai grandi compositori di Tango che vedrà come protagonista uno dei più grandi attori del nostro cinema e del teatro, Michele Placido, accompagnato dalle musiche del maestro Davide Cavuti, compositore e suo storico collaboratore al cinema (“Il grande sogno”, “Vallanzasca – gli angeli del male”) e in teatro, (“I fatti di Fontamara”, “Così è se vi pare”). Durante lo spettacolo, si potrà assistere all’interpretazione affidata all’attore e regista Michele Placido dei testi più emozionanti scritti dai grandi Poeti senza tempo con le musiche originali firmate dal Maestro Cavuti ed eseguite dal suo ensemble.

Gran finale Venerdì 7 agosto, alle ore 21, con Massimo Ranieri in “sogno e son desto… Oggi è un latro giorno” versione rinnovata del suo applauditissimo show. Un nuovo emozionante viaggio tra interpretazioni cult, canzoni intramontabili, sketch divertenti e racconti inediti racchiusi in uno spettacolo unico, leggero e sofisticato, travolgente e commovente, costruito secondo la formula vincente di Nel triplice ruolo di cantante, attore e narratore, Ranieri interpreterà i suoi successi e tutto il meglio del suo repertorio più amato, senza perdere di vista il gusto irrinunciabile della tradizione napoletana, gli omaggi ai grandi sognatori e ai classici del cantautorato italiano, i colpi di teatro umoristico e tante sorprese. L o spettacolo sarà impreziosito d a “Mia ragione”, l’ultimo emozionante singolo presentato a Sanremo e che anticipa il nuovo album, arrangiato da Gino Vannelli, in uscita il prossimo autunno. Ad accompagnarlo l’Orchestra formata da Flavio Mazzocchi (pianoforte), Andrea Pistilli (chitarra), Pierpaolo Ranieri (basso), Marco Rovinelli (batteria), Donato Sensini (fiati). L’appuntamento del 7 agosto recupera la data del 3 maggio scorso in programma al Teatro “A. Rendano”; si rende noto infatti che i biglietti acquistati per tale data saranno validi e verranno ubicati nei migliori posti disponibili.

X
X