Cosenza

Non solo malasanità a Cosenza: mia nonna salvata da una equipe straordinaria.

Mia nonna di 77 anni da qualche mese accusava dolori alla pancia ed il medico curante, dopo varie visite specialistiche decide di mandarla all’ospedale di Cosenza presso l’unità di chirurgia epato-bilio-pancreatica ad indirizzo trapianti gestita dal primario Sebastiano Vaccarisi.

Il dottor Vaccarisi riceve i miei parenti nel corridoio e poi li fa accomodare nello studio dove, dopo un’attenta analisi dei vari referti delle visite precedenti, decide di ripetere la tac con contrasto perché nota una massa poco convincente al pancreas, tutto questo a titolo gratuito, perchè a suo dire, stava facendo già un lavoro per il quale riceveva una retribuzione!
Dopo qualche settimana dalla prima visita, mia nonna viene chiamata per rifare la tac e le dicono che, dopo aver ottenuto i risultati avrebbero deciso se operare o no.

Da li a poco arriva la chiamata per sottoporre ad intervento mia nonna a causa di un tumore al pancreas. Il dottore parla cautamente e chiaramente con mia nonna, le dice che sarà una lunga ed importate operazione, che all’inizio proveranno con la laparoscopia così da interrompere tutto se avessero trovato metastasi, in quanto sarebbe diventata inoperabile. L’operazione ha visto una pulizia certosina della massa tumorale, con asportazione della coda del pancreas, con una durata di 5 ore!

Il post operatorio è stato difficile e doloroso, nonostante il dottor Vaccarisi fosse impegnato in un importante trapianto di reni, non ha fatto sentire la sua assenza mostrando costantemente il suo interesse per le condizioni di mia nonna.

Ho voluto raccontare questa esperienza perché anche qui in Calabria abbiamo delle eccellenze! Il dottor Vaccarisi e la sua équipe ne sono la prova vivente! Gestisce il reparto con umanità ed empatia, è sempre presente per i suoi pazienti, attento e accurato nel trovare le parole giuste da dire ai pazienti ed ai familiari. Un’esperienza dove nel dolore c’è anche del bello e del buono.

Lettera firmata OM

X
X