Quicosenza

Cosenza, protesta palestre e piscine: “non siamo noi la causa dei contagi”

Protesta pacifica questa mattina nell’area antistante la piscina di Campagnano di titolari di palestre, piscine e attività sportive contro il Dpcm che da oggi chiude per un mese le loro attività. “Ci eravamo adeguati alle richieste dello Stato e non c’è evidenza scientifica che le nostre attività siano causa di contagi”

COSENZA – Dal mondo scientifico ci arriva un chiaro messaggio: “non sono le nostre strutture i luoghi dove questo virus si propaga”. Stamattina sono scesi in piazza pacificamente e annunciano azioni legali dopo aver messo in regola le loro strutture sportive, i titolari di palestre, piscine e società sportive.

X
X