Quicosenza

Giampiero Tarasi, un ulivo nel giorno del suo compleanno “guardaci e sorridi”

COSENZA – “Se non puoi camminare allora vola, sempre più in alto, fino a raggiungere Dio“. È la scritta sulla targa dedicata a Giampiero Tarasi, il giovane motociclista morto morto a marzo per un incidente tanto terribile quanto assurdo. La sua moto si schiantò contro i new jersey, le barriere di cemento posizionate su Via Vittorio Emanuele a Portapiana, in una zona senza illuminazione e soprattutto senza alcuna segnalazione che indicasse la presenza delle barriere. Una morte assurda, che ha lasciato nel dolore e nella disperazione i familiari, la fidanzata Federica e gli amici. Oggi Giampiero avrebbe compiuto 33 anni e proprio nel giorno del suo compleanno lo hanno voluto ricordare tutti quello che lo conoscevano piantando un albero di ulivo nel parco del Benessere

X
X