Quicosenza

Stige: turbative d’asta a Colosimi, per Maletta la Cassazione annulla l’associazione mafiosa

Paolo Maletta, in qualità di geometra del comune, era accusato di turbativa d’asta in concorso col metodo mafioso. Per lui la Suprema Corte ha annullato con rinvio anche per le esigenze cautelari

 

COSENZA – Gli Ermellini sulla posizione di Paolo Maletta, difesi dagli avvocati Marcello e Giuseppe Manna, si pronuncia nella tarda serata di ieri: annullata senza rinvio l’ordinanza sull’articolo 7 e annullata con rinvio per le esigenze cautelari. Un risultato che rimette in gioco tutta la posizione del geometra del comune di Colosimi arrestato insieme a 168 persone indagate per associazione di tipo mafioso, tentato omicidio, estorsione, autoriciclaggio, porto e detenzione illegale di armi e munizioni, intestazione fittizia di beni, procurata inosservanza di pena e illecita…

X
X